Il cittadino medio non sa riconoscere una fake news


Il fenomeno delle fake news, notizie fasulle, imprecise o trasformate ad arte per ottenere un certo scopo, esiste da secoli. Ancora prima dell'avvento della Rete e della scrittura stessa, leggende, superstizioni e favole -spacciate per veritiere- erano all'ordine del giorno. L'impatto sulla società di queste falsità è sempre stato importante ma, con l'avvento della Rete e conseguente velocità di diffusione delle notizie, il fenomeno delle fake news ha assunto dimensioni e impatto preoccupanti. 


Non è sempre semplice riconoscere una notizia vera da una falsa, ovviamente, ma ci sono alcuni segnali di allarme che devono farci dubitare della veridicità di una informazione e, nel caso, meritare un approfondimento: mancanza di un riferimento temporale, mancanza del riferimento a una fonte autorevole, notizia pubblicata su portali definiti di "controinformazione" dalla dubbia autorevolezza.

È buona norma non condividere mai notizie di cui non si ha la certezza della veridicità: un impegno morale collettivo per arginare le conseguenze della diffusione d'informazioni sbagliate o fasulle.

Segnaliamo l'estensione NewsGuard, per Firefox, che aiuta a verificare l'autorevolezza di un certo sito web (purtroppo non è gratuita).



Scopri un altro comportamento migliorabile
oppure prova a fare una ricerca.